Comunicati

TUTTI I COMUNICATI

13.01.2022 17:16
SCUOLA MOSAICISTI. ZANIN: 100 ANNI FA FU IL RISCATTO DI UN TERRITORIO

+++Esposta in Consiglio regionale opera realizzata nel 2013+++

(ACON) Trieste, 13 gen - Avere 100 anni e dimostrarli tutti, non come una vecchia signora avvizzita bensì come una realtà che ha saputo evolversi e in un secolo di vita ha fatto tanta strada, dapprima superando i confini regionali, poi quelli nazionali ed europei, fino ad arrivare oltreoceano.

Stiamo parlando della Scuola Mosaicisti di Spilimbergo, che il 22 gennaio spegne 100 candeline e che come primo evento per questa ricorrenza ha deciso di esporre in Consiglio regionale, a Trieste, un'opera eseguita da alcuni allievi del terzo anno nel 2013.

"Quella della scuola spilimberghese - ha detto il presidente dell'Assemblea legislativa regionale, Piero Mauro Zanin - è una storia di formazione ma anche di riscatto e di forza di un intero territorio, dove i giovani di Sequals, Fanna, Cavasso Nuovo e ovviamente Spilimbergo hanno trovato una ragione di vita grazie al poter imparare un mestiere. Il mosaico, grazie alla Scuola, è espressione di una capacità artistica comunitaria, che va al di là del singolo artigiano, ma è condivisione e valenza collettiva. E non potevamo che accogliere con favore la richiesta di esporre un mosaico nella sala dei Passi perduti del Consiglio, qui dove nascono le regole della convivenza regionale".

"Ogni anno abbiamo circa 30mila visitatori e decine di studenti che arrivano da ogni Continente. Con le manifestazioni in programma per il 2022, intendiamo rendere onore a chi in questi 100 anni è partito da Spilimbergo - ha evidenziato Stefano Lovison, presidente dell'istituto - e con le proprie opere ha reso il mondo più bello e magari ha anche creato fabbriche di opportunità di lavoro. Grazie alla Regione Fvg, la Scuola non ha mai chiuso, neppure in questi due anni di pandemia".

"Il primo rischio di chiusura è stato negli anni '80 - ha ricordato il direttore Gian Piero Brovedani - e anche allora fu la Regione, con la legge 15 del 1988, a salvarla. L'opera che abbiamo scelto di esporre, un mosaico che rappresenta figure in movimento, che camminano verso il futuro, gioca sulla combinazione dei tre colori verde, rosso e blu, sfruttato nei dispositivi elettronici. La visione delle tessere nella loro tonalità cambia a seconda della distanza tra mosaico e spettatore".

E di "tessere" di vita che si augura si incastreranno al meglio nel corso del 2022 per tutti, ha detto il sindaco di Spilimbergo, Enrico Sarcinelli, portando i saluti di tutta l'amministrazione comunale. ACON/RCM-fc



  • Il direttore della Scuola mosaicisti, Gian Piero Brovedani, illustra il mosaico esposto ai Passi perduti del Consiglio regionale. Accanto a lui, il presidente Stefano Lovison e il presidente dell'Aula, Piero Mauro Zanin
  • Il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, tra il sindaco di Spilimbergo, Enrico Sarcinelli, e il presidente della Scuola mosaicisti, Stefano Lovison